Lo sviluppo del pensiero proporzionale nella discussione di classe

 12.00 IVA assolta

Collana: IL BATTENTE
(dalla ricerca alla pratica di classe per motivare ed operare in matematica)

Autori: Angela Pesci
2002, 122 pagine, formato 16x23, edizione 1
ISBN: 88-371-1293-9
COD: 1293
Argomento: Didattica della Matematica
Collana: Il battente

Descrizione

L’itinerario che qui si propone interpreta in modo dialettico due nodi centrali di indagine, il pensiero proporzionale come oggetto di insegnamento-apprendimento e la discussione matematica come specifica modalità didattica. Per quanto riguarda la scelta del ragionamento proporzionale, è nota a tutti la sua centralità nell’ambito delle strutture matematiche moltiplicative e il suo ruolo fondamentale nella modellizzazione di numerose situazioni reali. La constatazione, inoltre, che tale tipo di ragionamento non sia padroneggiato in modo soddisfacente da un buon numero di studenti (e di adulti) ha condotto ad una ricerca specifica sul suo insegnamento-apprendimento, sviluppata in fasi successive e qui sintetizzata nei suoi aspetti più significativi.  Tra le ipotesi su cui si fonda la proposta didattica che ne è emersa vi è la convinzione che la discussione di classe sia una modalità didattica particolarmente efficace per lo sviluppo del ragionamento proporzionale: essa come mostrano i numerosi esempi descritti, può creare in classe un clima di comunità di ricerca, in cui l’alunno è incoraggiato ad esprimersi, a confrontarsi positivamente con i compagni e a considerare le varie strategie risolutive sbagliate come  occasione di riflessione e dibattito. Offrire a tutti i ragazzi l’opportunità di mettere in gioco il proprio sapere discutendo a lungo sulle strategie risolutive, anche quelle meno adeguate, in un clima di reciproca attenzione, può provocare in molti di essi un cambiamento di atteggiamento generale verso la matematica. Ciò che propone questo libro vuole essere un esempio di sfida cognitiva che l’insegnante può utilizzare nella sua classe, soprattutto per destabilizzare la convinzione che solo pochi riescono ad essere bravi in matematica.

Angela Pesci. Laureata in matematica, è professore associato di matematiche complementari e docente di Didattica della Matematica nel corso di laurea in Matematica dell’Università di Pavia; insegna inoltre presso la Scuola Interuniversitaria Lombarda per l’Insegnamento Secondario. La sua ricerca ha sempre riguardato temi specifici dell’educazione matematica, sia a livello di scuola media che di scuola secondaria superiore e si è sempre sviluppata in stretto contatto con la realtà scolastica attraverso una continua collaborazione con insegnanti in servizio.